FAR AMARE : IL PRIMO OBBIETTIVO DI OGNI INSEGNANTE

Il fine dell'educazione è coltivare la persona, renderla capace e sensibile, attraverso le diverse discipline. Il primo obbiettivo di ogni insegnante è far amare la propria materia.

L'allievo appassionato è motivato a proseguire il cammino, a concepire l'impegno non come un sacrificio, quanto un atteggiamento imprescindibile per scoprire nuovi orizzonti.

L'insegnante appassionato trova la strada più idonea per ogni allievo, stimolando il carattere e le capacità di apprendere, invitando a condividere le scoperte con i compagni : perchè non c'è apprendimento senza confronto, senza la possibilità di rapportarsi, per migliorare o cambiare strada e consolidare.

L'esperienza porta a rielaborare continuamente i percorsi :  riproporli rinnovati ed attenti ai bisogni educativi dei bambini, con il solo obbiettivo di far apprezzare la musica, di farla comprendere e praticare nel modo più consono, proprio ai fini della crescita complessiva della persona.

Un percorso intimo, talvolta intangibile, che fiorisce al momento opportuno, attraverso la sensibilità e le straordinarie capacità dei bambini.

Ci vede bene Antoine de Saint-Exupery quando afferma : "L'essenziale è invisibile agli occhi, lo si vede bene solo col cuore"

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento

error: Content is protected !!