Musica maestra !

Perché sosteniamo la musica ?

È lecito pensare che "ognuno tiri l'acqua al suo mulino".

Se è fondamentalmente ragionevole questo pensiero, va precisato che coloro che hanno avuto la sorte di crescere con la musica e farne una ragione di vita, possono raccontare ciò che hanno imparato e ciò che continuamente apprendono da questa esperienza di vita.

Per noi professionisti, musicisti e insegnanti, al fine di svolgere al meglio il nostro compito ma anche per informare in modo conciso e approfondito, credo fondamentale interrogarsi sulle motivazioni di fondo per le quali operiamo e quali possano essere i risvolti.

Innanzi tutto la musica è una lingua, di tutti i popoli e di ogni tempo e per questo portavoce delle culture. È fondamentale essere consapevoli che conoscerla e praticarla permette di scoprire i pensieri, le tradizioni ed i modi di vivere. Rappresenta quindi un immenso patrimonio di conoscenza.

Al tempo stesso è straordinario strumento educativo perchè aiuta a "tirar fuori noi stessi", nel cercare e coltivare le abilità per la produzione del suono. È in questo "tirar fuori" che l'uomo impara a gurdarsi dentro per scoprire e sviluppare le sue capacità. È questo atteggiamento che, applicato ai più diversi ambiti, porta l'uomo a crescere, a progredire, a migliorare, ad approfondire.

Per la sua struttura linguistica la musica insegna ad operare con metodo, procedendo gradualmente ed in modo ragionato, coltivando il buon senso, mettendo in relazione ed equilibrando il pensiero con l'emozione : un percorso naturalmente trasferibile in tutti gli ambiti di apprendimento.

La musica, che si può apprezzare da soli ma che ancor meglio si può condividere in gruppo, coltiva l'amicizia e, nell'operare insieme, educa alla reciproca responsabilità di contribuire al raggiungimento di un obbiettivo comune, condividendo fatiche e soddisfazioni.

Imparare la musica perché arricchisce, perché forma, perché unisce : questo è quanto insegna costantemente a noi musicisti e questo è quanto ci sembra importante trasmettere ai giovani.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento

error: Content is protected !!